.
Annunci online

  danielacondemi politica, antipolitica, ecologia
 
Diario
 


NON SONO LE IDEE
CHE MI SPAVENTANO,
MA LE FACCE".
(L. Longanesi)

politichiamo



In particolare:
Appunti e spunti per un centrodestra ecologista

L'Altra Napoli
La società del rifiuto
Intervista ad Ale e Franz



Inserisci la tua e-mail:


Powered by FeedBlitz





tutto blog
Antivirus gratis in italiano per vista,  windows vista e xp
Statistiche gratis


4 febbraio 2007

Le nuove case della politica

Ovvero quando il partito mostra la propria inadeguatezza.
Una buona notizia: almeno per il momento ci risparmieranno un governo tecnico.
Personalmente sono sempre stata dell’idea che un governo – anche se insoddisfacente – debba essere solo e soltanto politico, e ciò vale ancor più in un’epoca nella quale la politica sembra aver perso il suo primato.
Ne è una dimostrazione il fatto che i partiti mostrino con sempre maggior evidenza la loro inadeguatezza a restare ‘case della politica’. Per quanto nel momento del voto la scelta sia ancora irrinunciabile, nello snodarsi della legislatura questi, nella loro qualità di strutture o talvolta proprio in virtù della loro caratteristica di ‘non strutture’, sembrano stare stretti davvero a troppi.
E allora accade che su questioni cruciali come i diritti civili, l’ambiente, le riforme strutturali, oggi i partiti italiani riescano a conciliare difetti opposti: in essi trovano luogo allo stesso tempo posizioni antitetiche tali da paralizzare l’iniziativa politica, senza che per questo viga in essi una vera democrazia interna, perché in molti casi vi è un verticismo mascherato che si manifesta come tale soltanto nel momento delle nomine o della composizione delle liste elettorali.
E allora ecco che, dove i partiti risultano inadeguati, chi vuole e chi sa sceglie altri luoghi per fare politica. Hai qualcosa da dire in tema di riforme? Aderisci ai Volenterosi. La Santanchè vuole parlare a modo suo di politica al femminile?
Ecco i circoli D-Donna, con buona pace di Fini.
Vuoi sollevare il problema generazionale in politica? Generazione U potrebbe fare al caso tuo. Ti sembra che questa legge elettorale sia una schifezza ma è fatica trovare un accordo nel tuo partito? Allora aderisci al Comitato Promotore dei Referendum elettorali promosso dal prof. Giovanni Guzzetta.
Forse alla fine le liste le faranno sempre i padroni del partito, che a un certo punto grideranno che la ricreazione è finita. Però bisognerà ammettere che queste qui sono sempre di più le vere case della politica.




permalink | inviato da il 4/2/2007 alle 18:33 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (3) | Versione per la stampa

sfoglia     gennaio        marzo
 

 rubriche

Diario
Articolo del giorno
Cronache politiche
Hanno detto
Scontri culturali
Sarò anche la loro voce
Al momento abbiamo un solo pianeta
Altra Napoli
Interviste
Divagazioni
Mondo
Eventi e manifestazioni

 autore

Ultime cose
Il mio profilo

 link

LAV
L'AltraNapoli
IPAM


RadioRadicale
Streamit
The Blog TV
Dagospia
Il Ficcanaso Tv
Il Corriere dell'Irpinia
Cosmopolis


***BLOG DA VEDERE
Adinolfi
Bioetica
Bolognetti
Daw
De Amicis
De Marchi
Dyotana
Ecoblog
Giornalettismo
Oscar Grazioli
Grillo
Hurricane
Inoz
Inyqua
Jazztrain
LiberaliperIsraele
Malvino
Nardi
Nazione Indiana
Politicrack
Riganera
Welby
Animali e diritti
Cercocasa
*Tocqueville
*The Network journal

Blog letto 1 volte

Feed RSS di questo blog Rss 2.0

Feed ATOM di questo blog Atom