.
Annunci online

  danielacondemi politica, antipolitica, ecologia
 
Diario
 


NON SONO LE IDEE
CHE MI SPAVENTANO,
MA LE FACCE".
(L. Longanesi)

politichiamo



In particolare:
Appunti e spunti per un centrodestra ecologista

L'Altra Napoli
La società del rifiuto
Intervista ad Ale e Franz



Inserisci la tua e-mail:


Powered by FeedBlitz





tutto blog
Antivirus gratis in italiano per vista,  windows vista e xp
Statistiche gratis


23 ottobre 2006

Quel referendum che vuole abolire una legge chiamata ‘porcellum’

Parte il referendum che vuole cambiare la ‘legge elettorale-porcata*’ e rafforzare il bipolarismo. Fuori le ali estreme ed anche il centro?


Sì, vogliono fare fuori proprio lei. L’odiosa legge elettorale che non ha più né padri né madri e con la quale siamo andati a votare l’ultima volta, quella che di fatto ha consentito a pochi capipartito collocati nella stanza dei bottoni di “nominare” parlamentari che secondo la più elementare regola democratica avremmo dovuto invece “eleggere” noi. Prodi a suo tempo ne aveva incluso la soppressione tra le priorità del governo, Marini ne aveva riparlato qualche giorno fa. Ma adesso dalle parole sembra proprio che si passerà ai fatti.


E allora ecco un fronte trasversale che comprende nomi come Chiamparino, Illy, Bassolino, ma anche Prestigiacomo, Poli Bortone, e ancora Cheli, Ceccanti, Barbera, Panebianco, Lerner, Giannino, Turci, Nicola Rossi, Salvati, il pensatorio sorto intorno alla rivista ‘Formiche’, ed altri ancora se ne vanno aggiungendo. Tutti riuniti in un comitato promotore la cui regia è affidata al costituzionalista Giovanni Guzzetta e che, con i quesiti depositati in Cassazione faranno partire una raccolta di cinquecentomila firme con l’obiettivo manifesto di ritornare al sistema maggioritario e di rafforzare il bipolarismo. E che porta con sé soprattutto alcuni obiettivi non dichiarati: il referendum avvia di fatto un percorso che probabilmente dovrebbe spianare la strada al Partito Democratico da una parte ed all’ancora più futuribile Partito delle Libertà dall’altra.
E se Luciano Violante ha definito i quesiti referendari una pistola puntata contro il parlamento, quello che tutti sanno ma che nessuno dice è che una simile riforma spunterebbe certamente le armi alla sinistra estrema che vedrebbe così rarefatto il suo potere di veto. Essendo tuttavia piuttosto difficile prendere apertamente le difese della legge vigente Bertinotti, non avendo trovato di meglio da dire, ha dichiarato che non ritiene cosa urgente la riforma. E se Di Pietro cerca subito di avocare nuovamente a sé il ruolo di interprete del malcontento popolare, preannunciando che a questo aggiungerà presto un proprio referendum per la riduzione dei costi della politica, il ministro delle Riforme Vannino Chiti si è affrettato a dire che il parlamento potrebbe ‘perdere legittimazione se non e' capace di fare una riforma e questa viene decisa da un referendum popolare', preannunciando dunque così il via ad un cambio della legge prima del referendum.
E sebbene a questo punto appaia in effetti assai improbabile che sia davvero il referendum a scrivere la nuova legge elettorale, questo sarà comunque un forte pungolo affinché venga fuori qualcosa di diverso dal sistema attuale.
In ogni caso se si rafforza il bipolarismo la prima conseguenza è che si tagliano le ali estreme sia a destra che a sinistra. Tuttavia a questo proposito viene in mente un altro effetto possibile: ma ci sarà ancora spazio per le ‘Italie di mezzo’?  E che fine faranno mai tutti coloro che sino a questo momento hanno cercato con tanto zelo di stiparsi in quell’affollatissimo ingorgo che si chiama centro?

*PS: poiché il linguaggio è sempre importante da animalista tengo a precisare che il termine ‘porcata’ qui è una citazione e non ha valore dispregiativo. Per insultare gli umani non c’è infatti alcun bisogno di chiamare in causa le specie animali.




permalink | inviato da il 23/10/2006 alle 21:20 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (10) | Versione per la stampa

sfoglia     settembre        novembre
 

 rubriche

Diario
Articolo del giorno
Cronache politiche
Hanno detto
Scontri culturali
Sarò anche la loro voce
Al momento abbiamo un solo pianeta
Altra Napoli
Interviste
Divagazioni
Mondo
Eventi e manifestazioni

 autore

Ultime cose
Il mio profilo

 link

LAV
L'AltraNapoli
IPAM


RadioRadicale
Streamit
The Blog TV
Dagospia
Il Ficcanaso Tv
Il Corriere dell'Irpinia
Cosmopolis


***BLOG DA VEDERE
Adinolfi
Bioetica
Bolognetti
Daw
De Amicis
De Marchi
Dyotana
Ecoblog
Giornalettismo
Oscar Grazioli
Grillo
Hurricane
Inoz
Inyqua
Jazztrain
LiberaliperIsraele
Malvino
Nardi
Nazione Indiana
Politicrack
Riganera
Welby
Animali e diritti
Cercocasa
*Tocqueville
*The Network journal

Blog letto 1 volte

Feed RSS di questo blog Rss 2.0

Feed ATOM di questo blog Atom