.
Annunci online

  danielacondemi politica, antipolitica, ecologia
 
Diario
 


NON SONO LE IDEE
CHE MI SPAVENTANO,
MA LE FACCE".
(L. Longanesi)

politichiamo



In particolare:
Appunti e spunti per un centrodestra ecologista

L'Altra Napoli
La società del rifiuto
Intervista ad Ale e Franz



Inserisci la tua e-mail:


Powered by FeedBlitz





tutto blog
Antivirus gratis in italiano per vista,  windows vista e xp
Statistiche gratis


22 maggio 2007

Alla censura preferiremmo una difesa

Insomma, noi navigatori quel video l’abbiamo già visto e rivisto da tempo.
Dunque la discussione che si sta accendendo in questi giorni sembra alla fine avere ad oggetto una sola cosa: l’esclusione da questo tipo di informazione di tutti coloro che, per età o per ceto sociale, in Italia non hanno accesso alla rete. Tutto qui.

Certamente si tratta di temi molto delicati, su cui non è auspicabile che si scateni una macelleria mediatica. Ma alle accuse non si può rispondere con la censura, è inaccettabile ed anche controproducente per chi la invoca. Il risultato è infatti che questo sta diventando il segreto di Pulcinella perché, anche chi non lo aveva fatto prima, adesso sta andando di corsa a scaricarsi Sex Crimes and Vatican dalla rete.

Provate a chiedere anche ad un cattolico di strettissima osservanza se preferisca vedere o non vedere quel video, e la risposta sarà sempre la stessa. È inutile girarci intorno: quello che alla fine inquieta è il contenuto, e non se il filmato debba andare in onda oppure no.

Diciamo che sono tutte calunnie e fango, che le cose non sono come possono sembrare, che le mele marce ci sono ovunque, ma in questo caso come in altri non è l’istituzione stessa a dover essere travolta ma i singoli colpevoli. Bene, allora il problema è forse che il Vaticano in questa situazione non può abbassarsi a spiegare? E perché no? Non è forse sceso nell’agone politico italiano richiamando i parlamentari cattolici a certi doveri in riferimento ad una precisa proposta di legge? E non ha significato anche questo abbassarsi?
Forse il punto è invece che molti fedeli che hanno visto il video, in questa circostanza, anziché un’invocazione a non vedere e a non far vedere, preferirebbero sentir ribattere colpo su colpo a certe accuse. Il Vaticano si abbassi dunque ancora una volta, spieghi, si faccia piccolo per restare grande, non chieda di limitare la libertà d’informazione, oppure il rimedio sarà di certo peggiore del male.




permalink | inviato da il 22/5/2007 alle 7:58 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (3) | Versione per la stampa

sfoglia     aprile        giugno
 

 rubriche

Diario
Articolo del giorno
Cronache politiche
Hanno detto
Scontri culturali
Sarò anche la loro voce
Al momento abbiamo un solo pianeta
Altra Napoli
Interviste
Divagazioni
Mondo
Eventi e manifestazioni

 autore

Ultime cose
Il mio profilo

 link

LAV
L'AltraNapoli
IPAM


RadioRadicale
Streamit
The Blog TV
Dagospia
Il Ficcanaso Tv
Il Corriere dell'Irpinia
Cosmopolis


***BLOG DA VEDERE
Adinolfi
Bioetica
Bolognetti
Daw
De Amicis
De Marchi
Dyotana
Ecoblog
Giornalettismo
Oscar Grazioli
Grillo
Hurricane
Inoz
Inyqua
Jazztrain
LiberaliperIsraele
Malvino
Nardi
Nazione Indiana
Politicrack
Riganera
Welby
Animali e diritti
Cercocasa
*Tocqueville
*The Network journal

Blog letto 522640 volte

Feed RSS di questo blog Rss 2.0

Feed ATOM di questo blog Atom