.
Annunci online

  danielacondemi politica, antipolitica, ecologia
 
Diario
 


NON SONO LE IDEE
CHE MI SPAVENTANO,
MA LE FACCE".
(L. Longanesi)

politichiamo



In particolare:
Appunti e spunti per un centrodestra ecologista

L'Altra Napoli
La società del rifiuto
Intervista ad Ale e Franz



Inserisci la tua e-mail:


Powered by FeedBlitz





tutto blog
Antivirus gratis in italiano per vista,  windows vista e xp
Statistiche gratis


11 aprile 2007

“Tra 15 anni la tua villetta in collina diventerà una casa al mare”

Molti avranno notato il surreale e inquietante spot mandato in onda nei primi giorni del mese da Mtv e La7, nel quale un venditore forse troppo smaccatamente trash invitava i telespettatori ad acquistare una bella villetta di “Mare domani” un complesso abitativo che sarebbe sorto sulle colline di Sant’Arcangelo di Romagna, a ben 7 chilometri dal mare. “Ma attenzione” affermava il televenditore «questa zona sarà raggiunta in circa 15 anni dalle acque del Mare Adriatico e questo grazie al futuro innalzamento delle acque. La vostra casa in collina si trasformerà in una bellissima casa sulla spiaggia».
Il fatto in un primo momento semina panico e sconcerto, anche se puzza assai. Però, si sa, dal momento che una volta toccato il fondo qualche volta si incomincia anche a scavare, la cosa può pure essere possibile. E allora nei forum su internet si cercano informazioni, qualcuno si chiede se non si tratti di uno scherzo di cattivissimo gusto e che cosa stia a significare tutto ciò, gli ascoltatori spediscono oltre 10 mila tra e-mail e contatti telefonici. Qualcuno fiuta l’affare e vorrebbe già prenotare una casa, oppure dare vita ad un analogo business, domandandosi se niente niente il mare possa un giorno arrivare anche al proprio paesello.
Ma dopo qualche giorno si scopre che si trattava di uno scherzo organizzato da Mtv, nell’ambito del progetto Free Your Mind 2007
dedicato proprio all’Ambiente. Lo spot voleva incuriosire e colpire soprattutto il pubblico giovane che ogni giorno guarda l’emittente. Nei giorni seguenti lo spot viene aggiornato con una conclusione: «Oltre 45 chilometri quadrati di coste italiane rischiano di sparire per sempre. E questo non è un pesce d’aprile».
Se qualcuno se lo fosse perso, trova il video su YouTube.




permalink | inviato da il 11/4/2007 alle 20:3 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (1) | Versione per la stampa

sfoglia     marzo        maggio
 

 rubriche

Diario
Articolo del giorno
Cronache politiche
Hanno detto
Scontri culturali
Sarò anche la loro voce
Al momento abbiamo un solo pianeta
Altra Napoli
Interviste
Divagazioni
Mondo
Eventi e manifestazioni

 autore

Ultime cose
Il mio profilo

 link

LAV
L'AltraNapoli
IPAM


RadioRadicale
Streamit
The Blog TV
Dagospia
Il Ficcanaso Tv
Il Corriere dell'Irpinia
Cosmopolis


***BLOG DA VEDERE
Adinolfi
Bioetica
Bolognetti
Daw
De Amicis
De Marchi
Dyotana
Ecoblog
Giornalettismo
Oscar Grazioli
Grillo
Hurricane
Inoz
Inyqua
Jazztrain
LiberaliperIsraele
Malvino
Nardi
Nazione Indiana
Politicrack
Riganera
Welby
Animali e diritti
Cercocasa
*Tocqueville
*The Network journal

Blog letto 522629 volte

Feed RSS di questo blog Rss 2.0

Feed ATOM di questo blog Atom